Appunti in Viaggio

Picnic a Roma e dintorni, dove andare?

Roma è la città eterna, la città che conserva memoria di una civiltà grandiosa, la città che tutti sognano di visitare almeno una volta nella vita. In questa città noi siamo arrivati 7 anni fa ed è stato subito amore a prima vista. Amiamo questa città tanto che per nulla al mondo desidereremmo essere in un posto diverso. Ormai la nostra bambina è cresciuta qui, ed è qui che ha mosso i primi passi e le prime pedalate in bicicletta. Eh sì perché c’è una cosa che di Roma noi amiamo tanto: i suoi immensi parchi dove passare una bella giornata all’aria aperta, dove Giada è libera di correre felice, dove fare un bel picnic.

 

Aree verdi nella Capitale

Di solito la domenica, quando il sole splende alto nel cielo, è la giornata nella quale organizziamo i nostri picnic, per la gioia di Giada che non aspetta altro. In ogni quartiere della città ci sta sempre un bel parco in cui rilassarsi, far giocare i bambini, distendersi al sole. Il parco che noi preferiamo più in assoluto è Villa Doria Pamphili, il più grande della Capitale. Il parco sorge nella zona Gianicolense e trae origine dalla tenuta di campagna di una famiglia nobile romana; è inoltre la sede di rappresentanza del Governo italiano. Io vi consiglio, se raggiungete il parco in auto, di parcheggiare su Via Aurelia Antica. Con la metro la fermata più vicina è “Baldo degli Ubaldi”. Prendete come punto di riferimento il civico 325, che corrisponde all’ingresso al parco da questo lato. La parte che più preferisco nel parco è quella dove si trova l’area giochi.In pratica, entrati al parco, si prosegue diritto tenendo lo stagno con le tartarughe sulla destra. In 10 minuti si arriva in quest’area dove ci sono tavoli per picnic, scivoli, altalene e una pista per pattinare. Noi amiamo stenderci sull’erba e mentre ci rilassiamo, Giada gioca felice. Il pomeriggio ci divertiamo allo stagno con le tartarughe e le ranocchie che fanno capolino, cercando di godere pienamente del sole.

Villa Doria Pamphili

La nota negativa è che in questa zona non c’è un bar per prendere un gelato, cosa che invece troviamo nell’altra area giochi del parco, area che però a me non piace molto per l’assenza dei grossi prati verdi. Se visitate Roma, o vivete in questa bellissima città, non perdetevi una giornata nel parco a mio avviso più bello e curato di tutti … ne vale davvero la pena!

Un altro parco molto carino e abbastanza vicino a casa mia, si trova all’interno del parco dell’Appia Antica: il Parco degli Acquedotti. Il parco prende il nome dai sei degli undici acquedotti che servivano la città. Anche questo parco gode di ampi prati verdi e di un parco giochi per bambini con annesso bar. C’è un bel laghetto e una zona con vari tipi di piante, una sorta di piccolo giardino botanico. Noi di solito accediamo al parco dal lato di Cinecittà … si passa dal caos e dal traffico della città ad un angolo di paradiso silenzioso e tranquillo. Questo parco è al secondo posto nella mia classifica di preferenze.

Parco degli acquedotti

Molto carina è anche Villa Torlonia, parco di Roma famoso in particolare per la Casina delle Civette, chiamata così per la presenza della vetrata con due civette stilizzate tra tralci d’edera e per il ricorrere frequente del tema della civetta nelle decorazioni e nel mobilio. Il parco ha un laghetto e una bella area giochi per i bambini racchiusa in un recinto.  Questo è uno dei parchi più recenti caratterizzato da giardini di tipo inglese. All’interno oltre alla Casina delle Civette, ci sono vari edifici e monumenti da ammirare. Il parco è situato nel quartiere Nomentano e non è grande come i due precedenti, ma sicuramente è un bel gioiellino da visitare.

Infine vi cito Villa Borghese, il parco più famoso di Roma ma a me onestamente non piace molto. Trovo che negli ultimi anni sia stato molto trascurato a cominciare dai marciapiedi molto dissestati. Nel parco c’è un bel laghetto ed un’area giochi che a mio avviso è un poco triste. All’interno del parco oltre a Musei, fontane e sculture, troviamo il Bioparco, un immenso giardino zoologico molto amato dai bambini. Il parco ha nove ingressi ma in genere io preferisco entrare dal lato della fermata metro Flaminio.

Come potete immaginare Roma offre tanto non solo dal punto di vista culturale, ma anche come luoghi dove trascorrere il tempo libero. A noi manca da visitare Villa Ada e il Parco della Caffarella ma ben presto recupereremo!

 

Nei dintorni di Roma

Il Lazio è una splendida Regione ricca di parchi e natura. La Capitale ha un ampio polmone verde ma una zona bellissima da visitare è quella dei Castelli Romani. In particolare per fare un picnic all’aria aperta io vi suggerisco un posto molto carino: si chiama Bordo Lago ed è un’area picnic tenuta benissimo. L’area si trova proprio sul lago di Albano,e gode di una splendida vista. La struttura è provvista di un ampio parcheggio gratuito, bagni chimici, una doccia, una doccia con nebulizzatore per rinfrescarsi ,tre amache molto rilassanti e vari tavoli con gazebo o con ombrellone.Ci sono vari barbecue da utilizzare e la gentilissima proprietaria, che tiene questo posto in maniera impeccabile, consegna ai clienti anche legna, tavolette per accendere il fuoco, una tovaglia di carta e sacchetti per gettare i rifiuti. Il costo è di 5 euro a persona e credetemi se vi dico che è difficile trovare un’area picnic così curata e in un così bel posto.

U

Un particolare di Bordolago

Ci sono anche i distributori per caffè e snack. Ve lo consiglio vivamente per passare una giornata all’aria aperta in allegria. Qui trovate il sito di questo posto incantevole, così vi fate un’idea http://www.bordolago.it/dove-siamo.html

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.